• Italiano
  • English
  • Deutsch
There are no translations available

Come raggiungerci

La galleria di Agnese Johnson si trova a:

Via Co' d' Föra 16
Casa Regalis
6808 Torricella
Svizzera

Per calcolare l'itinerario in auto è consigliabile usare ViaMichelin .

Altre istruzioni per trovarci e per arrivare da noi a piedi, in auto, in treno o in aereo: pdf dove_sono.pdf (450.16 Kb)

Vedi anche Google Map e istruzioni.Nota, in alcune mappe online e navigatori GPS, la via può chiamarsi "cò di föra". Suggeriamo di seguire le istruzioni come indicate nella Google Map.

dsc_0657_entrata_casa_regalis.jpg
Foto: entrata in Via Co' d' Föra 16, Torricella

Curiosità su casa Regalis


Intervista a Maria Magistretti Bernasconi, Torricella, settembre 2007

La signora Maria, nata nel 1917, ha abitato nella parte sud della grande casa dalla nascita fino al 1946, quando si sposò.

Ho avuto la fortuna di intervistare la signora Magistretti, visitando la casa e chiedendole come funzionavano tutti i locali, le attività che si svolgevano, ecc.

Ogni locale aveva il suo utilizzo tipico e caratteristico. La grande costruzione era molto viva, piena di attività quotidiane per assicurarsi la sopravvivenza: era attivo il fabbro, c’era lo zio falegname, le grandi cantine erano adibite alla conservazione delle patate, del vino, c’erano le stalle per le manzette, i locali per le caprette, i locali per il fieno ed il granoturco, le capre e galline, inoltre dei grandi depositi di legna in tutti gli spazi disponibili (in quanto era l’unica fonte di energia per riscaldarsi durante l’inverno e cucinare). Nella grande sala vicino all’entrata c’era pure l’Osteria da la Menghin.

Nel grande forno a legna, quando lei era bambina, si facevano le torte per la festa della Madonna. Il forno doveva essere dapprima scaldato con tante fascine ed erano le bambine a fare questo lavoro.

Gli uomini di casa partivano in primavera, come emigranti in Svizzera Interna o in Francia (suo papà faceva il gessatore) e stavano via fino all’inverno (da marzo a dicembre). Quindi tutti i lavori concernenti l’agricoltura, i campi, la raccolta della legna ecc., erano a carico delle donne di casa, che ovviamente avevano vita dura, con i numerosi figli a carico da crescere.

 

Last Updated ( luned́, 18 maggio 2009 )